Presentazione

Home > Presentazione

 

Presentazione

Certificazione di qualità

Il GRIN (Gruppo in Informatica - l'organizzazione nazionale dei docenti e ricercatori di Informatica) ha istituito dal 2004 un certificato che attesta la qualità dell'organizzazione didattica dei Corsi di Laurea in Informatica italiani.
Il Corso di Laurea Magistrale in Informatica ha già ricevuto tale certificato nazionale di qualità
Inoltre, a partire dal 2005, il Corso di Laurea Magistrale è stato accreditato dalla Regione Piemonte, a seguito di una visita e di una verifica sulla sua buona organizzazione e sul suo buon funzionamento. Questa valutazione, ribadita in controlli successivi, è un'ulteriore conferma dell'elevata qualità del servizio che offriamo agli studenti.

bollino certificazione grin laurea magistrale

Laurea Magistrale in breve

NEW! Consulta la Guida al Corso di Laurea e Manifesto degli Studi.

Per maggiori dettagli sulla Laurea Magistrale in Informatica è possibile consultare la relativa Scheda Unica Annuale (SUA) sul portale MIUR Universitaly o lo Scenario didattico di Ateneo.

Obiettivi formativi

In questi anni il mondo delle imprese, dei servizi e della Pubblica Amministrazione sta guardando con particolare interesse ai laureati in Informatica e la rapida evoluzione del settore crea nuove opportunità per l'inserimento degli informatici nel mondo del lavoro.

Il Corso di Laurea in Informatica ha come obiettivo la formazione di una figura professionale dotata di preparazione tecnica rispondente alle esigenze di un rapido inserimento nel mondo del lavoro nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Il laureato in Informatica dovrà essere in grado di utilizzare le conoscenze e le competenze acquisite nella progettazione, sviluppo e gestione di sistemi informatici; dovrà inoltre possedere le capacità necessarie per affrontare ed analizzare problemi in vari contesti applicativi e per sviluppare sistemi informatici per la loro soluzione.

Nel corso degli studi, la comprensione della tecnologia informatica ed il suo utilizzo nella risoluzione di problemi applicativi è integrata con una solida preparazione di base, onde permettere al laureato di seguire la rapida evoluzione tecnologica e di adattarsi in modo flessibile a realtà lavorative molto varie.

Oltre alla preparazione tecnico-professionale, il percorso formativo prevede l'acquisizione, da parte dello studente, delle competenze necessarie per lavorare in gruppo e per comprendere e produrre documentazione tecnica sia in Italiano che in Inglese.

Curricula

Lo studente della Laurea Magistrale in Informatica dovrà scegliere fin dal primo anno uno tra i seguenti curricula:

Titolo rilasciato

Il Corso di Laurea Magistrale in Informatica rilascia il titolo di "Dottore magistrale in Informatica".

CFU - Crediti Formativi Universitari

Per il Corso di Laurea Magistrale in Informatica (classe LM-18, D.M. 270) è stabilito che ogni CFU (che, ricordiamo, corrisponde per legge a 25 ore di lavoro per lo studente) sia equivalente a 8 ore di lezione/esercitazione + 17 ore di studio individuale.

La Laurea Magistrale in Informatica prevede 120 CFU. Le unità didattiche costituiscono 84 CFU. I restanti 36 CFU sono così suddivisi: 24 CFU per lo stage e la prova finale e 12 CFU liberi, per esami a scelta dello studente. Le opzioni per gli insegnamenti liberi cambiano a seconda del curriculum.

Tempo pieno/parziale

Gli studenti a tempo pieno possono laurearsi nei due anni previsti, ma devono dedicare tutte le proprie energie (lavorative) allo studio. Facendo un po' di conti sui CFU, in media si hanno 60 crediti all'anno, che corrispondono a 1500 ore
Se però uno studente intende dedicarsi solo parzialmente allo studio (se, ad esempio, ha anche un'attività lavorativa), può iscriversi a tempo parziale. Lo svantaggio è che non sarà più possibile laurearsi in due anni; il vantaggio è che le tasse annuali sono inferiori e che lo studente non si trova costretto a seguire un ritmo di studio eccessivo. Si tratta quindi di una scelta importante, che va fatta dopo un'attenta valutazione delle due alternative. Si noti che la scelta viene effettuata ogni anno e non ci sono problemi nel cambiarla da un anno all'altro.